Fu un grande peccato quello di chi inventò la coscienza…. perdiamola per qualche ora!

La coscienza è la perfetta interprete della vita.

La coscienza è quella piccola voce silenziosa che a volete si mette a gridare troppo forte per riuscire gradevole.

La voce della coscienza è così sottile che è facile soffocarla; ma è così pura che è impossibile confonderla.

La voce della coscienza è come uno di quei congegni di allarme che scattano per ogni nonnulla a cui nessuno dà più retta.

Molti vendono l’anima e vivono del ricavato in perfetta tranquillità di coscienza.

 

Fernando Vanzi (obiettore di coscienza)

Autore

Taggato in: