A rischio anche la sua seconda giunta

Giovedì, 21 giugno 2012 – 17:13:00
“La bocciatura definitiva della prima giunta Formigoni è da oggi nero su bianco. Il Consiglio di Stato ha infatti depositato la sentenza: la prima giunta Formigoni, quella per intenderci che aveva un solo assessore donna, ha violato il principio di parità costituzionale e quello stabilito dell’articolo 11 dello Statuto della Regione Lombardia”, spiega Marilisa D’Amico, Presidente Commissione Affari Istituzionali del Comune di Milano. Che aggiunge: “Con una motivazione chiara e approfondita il supremo giudice amministrativo ha ribadito che giunte monogeneri o con una percentuali minime di donne non rispettano i principi vincolanti della parità di genere, indipendentemente da come siano formulati negli Statuti. Una pronuncia fatale anche per la seconda giunta Formigoni (due sole donne), impugnata dalle associazioni vincitrici, su cui il Tar Lombardia si pronuncerà in autunno. E’ davvero scaduto il tempo per Formigoni: è ora di andare a votare e rinnovare il governo di Regione Lombardia”.

http://affaritaliani.libero.it

Categorizzato in: