La richiesta e’ emersa forte dall’incontro tra associazioni e parlamentari promosso dal Comitato trasversale di pressione per le leggi paritarie presieduto da Rita Capponi ,tenuto alla Sala della Sacrestia in Roma .
Il disegno di legge unificato sulla parità di accesso alle cariche elettive è fermo ancora una volta in Commissione Affari costituzionali del Senato sull’ipotesi di stralcio per inserire la norma antidiscriminatoria gia’ per le prossime elezioni comunali nel testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali.
Inspiegabile risulta il silenzio della Ministra Stefania Prestigiacomo, pure titolare di una proposta del Governo in materia.
Le associazioni hanno espresso forte preoccupazione per questo blocco e chiedono alla Ministra e ai capigruppo del Senato di attivarsi perchè la discussione su questo tema fondamentale sia ripresa immediatamente dalla prossima settimana , viste le scadenze prossime in tema di elezioni .
Chiedono inoltre a Prestigiacomo e ai senatori Cinzia Dato e Giuliano Amato di pronunciarsi se non ritengano opportuno uno stralcio relativamente alla legge elettorale per i Comuni.

“Evitare la caduta di tensione e di attenzione su questa battaglia resta un nostro obiettivo irrinunciabile fino a quando l’intera normativa non sarà legge dello Stato.
Proseguiamo nella nostra azione di pressione e di vigilanza sulla discussione del ddl apprezzando il lavoro del relatore Lucio Malan ancora purtroppo insufficiente a garantire un positivo risultato”.

Rita Capponi
Email: leggielettoraliart51@fastwebnet.it

Categorizzato in: