(ANSA) – ROMA, 24 FEB – Dalla pausa pranzo alla pausa boxe. L’ultima moda per le donne manager si chiama emotional boxing: un’ora con i guantoni a tirare pugni e calci per scaricare l’aggressivita’, sfogare l’ansia e lo stress accumulato in ufficio e riacquistare insieme tonicita’ ed equilibrio mentale. La novita’, secondo uno studio del mensile Dimagrire, in edicola in questi giorni, e’ solo la punta di un iceberg di una tendenza piu’ ampia: per sette donne su dieci ormai la semplice palestra non basta piu’: la ginnastica aerobica, gli esercizi ripetuti per ore e ore annoiano e stancano presto. Nasce cosi’ l’esigenza di attivita’ divertenti e aggressive che diano impulso non solo al corpo ma anche alla mente. E cosi’ e’ boom per discipline alternative, dal Tai Chi allo Psycosomatic Fitness sino, appunto all’Emotional Boxing che, ad esempio, risulta efficace per scaricare le tensioni e recuperare sicurezza e carica vitale. Questo tipo di esercizio permette di lavorare a corpo libero e in coppia, utilizzando gli arti superiori, medi ed inferiori e traendo ispirazione dagli insegnamenti della Thai Boxe. La cura e l’attenzione al proprio corpo e’ dunque, importante per un numero sempre maggiore di italiani. Secondo l’indagine di Dimagrire (sono stati intervistati 84 esperti di alimentazione e psicologi), infatti, gli italiani che frequentano centri fitness e palestre sono decisamente in aumento. Il 23% per tenersi in forma, il 28% per dimagrire e ritrovare la linea ideale, l’11% per sentirsi piu’ giovani e piu’ belli. C’e’ insomma una maggiore attenzione, per il 26% degli italiani ad un benessere davvero globale, mentre il 16% cerca anche un coinvolgimento emotivo nelle attivita’ da praticare. Insomma, un pubblico sempre piu’ esperto ed esigente, e sempre piu’ scontento di quanto offrono le palestre ‘classiche’, in cerca di discipline che diano benessere a 360 gradi. Ma quali sono le caratteristiche che dovrebbe avere l’attivita’ sportiva ideale? Per sei intervistati su dieci (61%), dovrebbe si’ dare risultati efficaci e visibili, ma soprattutto dovrebbe essere coinvolgente e divertente, e per uno su due (53%) dovrebbe unire il benessere fisico a quello psicologico. Non solo: per il 47% l’attivita’ fisica dovrebbe ‘fornire dei plus in termini di sicurezza e autostima’, mentre solo per uno su quattro (24%) dovrebbe soprattutto consentire di mettersi in forma nel piu’ breve tempo possibile. L’importante per il 41% e’ tenersi in forma ma avere anche la possibilita’ di fare nuove amicizie e socializzare, e magari scoprire anche culture diverse.

Categorizzato in: