GIOVEDI’ 24 FEBBRAIO – ORE 21 – CENTRO POLIVALENTE

Gentili Amici,
vi invito a partecipare ad un viaggio davvero speciale, tra gli indios Guaranì, alle cascate di Iguazù, nella provincia argentina di Misiones, tra Brasile e Paraguay.
Hanno partecipato al viaggio, oltre al sottoscritto, l’amico fotografo Fulvio De Faveri e la collega Valentina Vercelli, gli studenti Alessio Kolioulis e Martina Caminati, nonché lo studente dell’Istituto d’Arte Simonmattia Crispino, che ha avuto il delicato compito di riprendere professionalmente, con una sofisticata videocamera digitale, i momenti più significativi dell’intero viaggio. Il viaggio è stato organizzato tecnicamente dall’agenzia CTA – viaggi solidali di Torino.
Presenteremo, con la preziosa collaborazione dell’Associazione “Amico Mondo” di Imperia, un reportage fotografico con musica ed immagini digitali in dissolvenza, realizzato dal fotografo Fulvio De Faveri e dal titolo “LA TERRA SENZA MALE”, e uno splendido documentario video realizzato con le riprese dello studente Simonmattia Crispino.
L’idea di base è stata quella di aprire la Scuola italiana al mondo, con un intervento specifico rivolto agli studenti delle scuole superiori, formandone alcuni al grande tema della solidarietà e della cooperazione nei confronti di una zona del mondo simbolo della lotta ambientalista e del rispetto dei diritti umani: la foresta sub-tropicale e l’America Latina. Questi studenti, divenuti testimoni eccellenti, sono ora promotori di attività di sensibilizzazione nei confronti dei loro coetanei e di ragazzi più giovani (visiteranno molte scuole in tutta la provincia), in uno spirito di genuino volontariato. Fondamentale il contributo del CESPIM (centro per i servizi al volontariato della provincia di Imperia) che ha creduto a questo nuovo progetto, soprattutto nella persona della dott.ssa Antonietta Semeria.
Il viaggio documentato si è svolto in alcune aree tra Argentina, Brasile e Paraguay, in particolare nella provincia argentina di Misiones, al fine di visitare, sul campo, la realtà economico/sociale e naturalistica di quei territori. Un aspetto particolarmente significativo di questa esperienza è stato il contatto con il popolo degli Indios Guaranì, nei pressi delle favolose cascate di Iguazù, le più belle del mondo. Il gruppo ha trascorso tre giorni all’interno della comunità di Fortìn M’Bororè, ospite in una capanna costruita appositamente, vivendo un’esperienza indimenticabile.
Si tratta di un’area con una storia interessantissima, felicemente riportata dal film “The Mission” del regista Roland Joffè e interpretato da Robert De Niro e Jeremy Irons.
Alla fine del sedicesimo secolo, alcuni gesuiti andarono in missione nella foresta di quei territori. Essi riuscirono, nell’arco di pochi anni, ad organizzare trentacinque cittadine di indios (abitate da circa 150.000 persone) perfettamente autosufficienti ed ispirati ad un sistema sociale decisamente originale. Nacque la cosiddetta Repubblica dei Guaranì, un sistema sociale da noi sconosciuto, ma considerato prima dagli illuministi francesi, e poi anche da Gandhi, la realizzazione utopica di una società nonviolenta ed equa. I resti di queste cittadine sono ancora presenti nella foresta e considerate dall’UNESCO patrimonio dell’umanità.
Infine il viaggio ha approfondito alcuni aspetti della società argentina a Buenos Aires con interessanti incontri con le Madri di Plaza de Majo, con una scuola di periferia e con cooperative del commercio equo e solidale.
L’ingresso alla giornata è libero e nell’occasione verranno raccolte offerte libere a favore della comunità di Indios Guaranì di Fortìn M’Bororé, situata nella provincia di Misiones, nel nord dell’Argentina, al fine di contribuire alla sua sopravvivenza e al mantenimento della interessante cultura originale. Questa comunità vive con gravi difficoltà in un piccolo lembo di foresta e non ha il titolo di proprietà sulla terra che occupa, rischiando così di essere scacciata da un luogo che è suo da sempre. Verrà inoltre presentato il mio nuovo libro “UN PICCOLO SOLE” (alcuni estratti verranno letti dall’attore Franco La Sacra), i cui diritti andranno al fondo che si è costituito per gli Indios Guaranì.
Vi aspetto. Ciao!!

Dario Daniele

 

Categorizzato in: